Castello Michajlovskij

Castello Michajlovskij

Costruito tra il 1819 e il 1825 per volere dell'imperatore Paolo I, il Castello Michajlovskij di San Pietroburgo è una maestosa costruzione in stile neoclassico dove è esposta la collezione di ritratti del Museo Russo.

Uno sguardo al passato

L'imperatore Paolo I viveva nel terrore di essere vittima di un attentato terroristico. Per sentirsi più sicuro, dunque, commissionò la costruzione di una fortezza su un'isola artificiale, alla quale era possibile accedere solo attraverso una serie di ponti levatoi. 

Il Castello Michajlovskij fu costruito con una peculiare mescolanza di stili che riuniscono elementi gotici, classicisti e rinascimentali, e che conferiscono alla struttura un aspetto unico e molto speciale, con un'apparenza diversa a seconda dal punto di osservazione. 

Sfortunamente per Paolo I, le sue paure trovarono compimento poco dopo essersi trasferito nella sua nuova dimora, ucciso a sangue freddo da un gruppo di cospiratori.

Dopo l'uccisione di Paolo I, la famiglia si trasferì di nuovo al Palazzo d'Inverno, e il castello cadde in rovina fino al 1823, quando fu donato all'Università d'Ingegneria dell'esercito.

Mostre

All'interno del Castello Michajlovskij, sono esposte le collezioni del Museo Russo dedicate alla ritrattistica. Tra le pareti del museo, sono presenti le pitture ufficiali che fecero da album di famiglia per la monarchia russa dal XVII al XX secolo. 

Orario

Lunedì: dalle 10.00 alle 18.00.
Mercoledì: dalle 10:00 alle 18:00.
Giovedì: dalle 13:00 alle 21:00.
Venerdì, sabato e domenica: dalle 10:00 alle 18:00.
Martedì: chiuso.

Prezzo

Adulti: 500 (US$6.4).
Studenti: 250 (US$3.2).
Minori di 16 anni: ingresso gratuito.

Trasporto

Metro: Gostiny Dvor, Nevskij Prospekt.